21Novembre2018

GERENZANO DEMOCRATICA

Scegliere nel presente - Ricostruire il futuro

02 Aprile 2012 Scritto da 

Il Paese Sociale

2) IL PAESE SOCIALE
I giovani
Vogliamo convogliare la loro energia per costruire il futuro del nostro paese. Dobbiamo fare in modo che la loro presenza  sia visibile  e vivano il paese con responsabilità.

Gerenzano per i giovani non deve essere un luogo noioso e privo di interesse, ma culturalmente stimolante e attrattivo per il loro impegno e tempo libero.  Per questo vogliamo individuare con e per i giovani spazi adatti alla socializzazione da gestire in comune.
Vogliamo  che i giovani, col nostro supporto, realizzino  eventi culturali, mostre pittoriche, concerti, dibattiti, film e conferenze autogestite,  facciano sport, si occupino di ambiente e di socialità.
Vogliamo studiare la possibilità di istituire una “Casa della Musica” in collaborazione con le  associazioni gerenzanesi per la promozione e l’insegnamento di tutta la musica (bandistica, jazz, rock, classica, ecc.).
Vogliamo che i giovani vivano in un paese in cui la legalità e la sicurezza siano insegnate nelle scuole e garantite per la strada combattendo il bullismo e sconfiggendo quella fascia grigia di illegalità diffusa. 
Vogliamo aiutare i giovani ad  inserirsi  nel mondo del lavoro e stimolare l’imprenditoria giovanile.

Le donne
Riconosciamo alle donne la capacità di leggere i problemi del vivere con occhi più profondi, di affrontare con coraggio situazioni complesse che spaziano dalla cura della persona al lavoro.
Riteniamo importante valorizzare questo approccio alla realtà per orientare il processo di cambiamento da una società fondata sul possesso e la prestazione a una società che trova linfa vitale nelle relazioni e nella coesione sociale.
La figura della donna è maggiormente radicata nella realtà locale perché il suo intervento è trasversale a tutte le generazioni di cittadini, dai giovani agli anziani, spazia dalla cura della persona alla formazione etico - culturale delle giovani generazioni, dal mondo della produzione alla gestione dell’accesso ai servizi sociali.
La donna opera in modo quasi spontaneo per il benessere della comunità ed è importante che diventi un interlocutore privilegiato per orientare l’intervento pubblico in campo sociale e mostrare le sinergie utili fra pubblico, privato e mondo delle associazioni di volontariato.

La famiglia
La famiglia, nucleo primario della nostra società, sta vivendo un momento di crisi ed ha bisogno del supporto di tutta la comunità.
Gerenzano deve rispondere alle esigenze delle giovani famiglie attraverso politiche volte a favorire le opportunità educative per i bambini.
Da qui la necessità di creare un asilo nido comunale o di favorire interventi per asili nido da accreditare. Valuteremo, in proiezione, il fabbisogno di nuove classi delle scuole.
Attenzione particolare sarà rivolta all’analisi dei bisogni delle famiglie di anziani o  in cui sono presenti anziani e delle famiglie con figli diversamente  abili che necessitano di interventi personalizzati.
Vogliamo mantenere e ampliare i servizi attualmente offerti alla popolazione e porre al centro della nostra  attenzione i “nuovi poveri” , famiglie o singoli in difficoltà per la perdita del posto di lavoro o per il venir meno di condizioni di sostegno famigliare coordinandoci con le cooperative sociali in una ottica sovra comunale.
Vogliamo inoltre lavorare per eliminare le barriere architettoniche per i disabili tuttora presenti nelle nostre strade.

I nostri anziani
Anche gli anziani possono rappresentare una fonte di ricchezza per il paese sociale. L’allungamento della vita media proietta per tutti noi un periodo di vita da trascorrere in modo fecondo dopo l’uscita dal mondo del lavoro.
Le esperienze maturate e le competenze acquisite  sia in campo sociale che lavorativo possono diventare un grande patrimonio da mettere a disposizione di tutta la comunità.
Aiutare gli altri aiuta prima di tutto noi stessi e la solidarietà sociale potrebbe diventare la principale fonte di prevenzione della più grave malattia che insidia l’anziano: la solitudine e l’emarginazione sociale.
Centrale, in questa ottica, potrebbe essere il ruolo del “Gruppo Anziani” già presente sul territorio e organizzato con una propria sede.
Tale gruppo potrebbe diventare  essenziale per sopperire ad alcune lacune difficilmente colmabili finanziariamente. Vorremmo invitare gli anziani a collaborare con l’amministrazione nel controllo del traffico fuori dalle scuole, per la pulizia dei boschi e delle campagne, nel tramandare la loro storia ed esperienza alle giovani generazioni.
L’anziano potrebbe, anche, cooperare con le scuole del paese per la gestione di laboratori operativi, di orti didattici o di attività ricreative e collaborare con i servizi sociali per la realizzazione di interventi più mirati per la cura della persona. I contributi dei singoli potrebbero essere organizzati con una “banca del tempo”, strumento utilizzato con profitto in molte realtà  locali.
Riteniamo inoltre che i nostri anziani non più autosufficienti  debbano essere accuditi in paese, dove hanno sempre vissuto. Per questo ci impegniamo a  mantenere  alto il livello dell’assistenza, nonostante le ristrettezze economiche in cui versa l’amministrazione.
Si studierà la possibilità di sperimentare piccole “Case Protette” per anziani nel centro del paese composte da mini appartamenti personali con spazi comuni per organizzare servizi comunitari e  favorire occasioni di socializzazione.
Sarà inoltre importante attivare convenzioni, anche per ricoveri temporanei,  con case di riposo operanti sul territorio comunale o in aree limitrofe per rispondere a bisogni caratterizzati dallo stato di emergenza o di gravità.
Attenzione sarà infine posta affinché le “badanti” che cooperano con le nostre famiglie possano essere sostenute nella loro formazione professionale  e protette sul piano previdenziale.

Le associazioni
Tutte le associazioni che operano sono una ricchezza inestimabile per la comunità, vanno sostenute e aiutate a crescere e radicarsi nel paese.
Gerenzano ha una grande e secolare storia associativa, sia cattolica che socialista che va riscoperta per attingere nuova linfa per costruire le fondamenta della vera partecipazione alla gestione del paese.
I cittadini che regalano  tempo ed energia per la comunità sono la pietra angolare su cui poggia la vita sociale della comunità e possono diventare il motore per la realizzazione di  servizi di eccellenza per giovani, anziani, famiglie nuovi immigrati o soggetti in condizione di bisogno.
Pertanto garantiremo a tutte le  associazioni Gerenzanesi, il massimo ascolto per tutte le loro iniziative e promuoveremo la cultura del volontariato come aiuto insostituibile nel campo del sociale.

La Protezione Civile
Come non mai, si sta rivelando un servizio indispensabile.
Vogliamo  valorizzarne  le funzioni di prevenzione, soccorso, emergenza. Predisporre  con il loro aiuto il “Piano emergenza Neve” e di piani di assistenza alla popolazione in caso di calamità naturali;  Incoraggiare la loro funzione educativa per la popolazione (corsi di primo intervento, corsi di sopravvivenza per le scuole, prove di evacuazione degli edifici pubblici e delle scuole, ecc.).



Sede : Via xxx xxx - Gerenzano
e-mail : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.