Stampa questa pagina
Zona Industriale, Rendiamola Bella
16 Febbraio 2012 Scritto da 

Zona Industriale, Rendiamola Bella

La zona industriale di Gerenzano (o meglio, una delle zone industriali di Gerenzano, visto che sono distribuite a macchia di leopardo su tutto il territorio) è nata negli anni '60 con la Zanussi (vedi foto). Era congeniata per essere ben servita dall'autostrada e comoda per i lavoratori che potevano raggiungerla in bicicletta. Su quell'originale idea, ancora valida, si è sviluppata attorno l'attuale zona industriale.

Salvo qualche fabbrica ben organizzata, la zona industriale da' l'impressione della precarietà e dell'abbandono. C'e' qualche capannone in vendita che denota spazi non utilizzati (perchè si costruiscono ancora capannoni a Gerenzano?), ma soprattutto le aree comuni, strade, marciapiedi, parcheggi, aiuole, sono di un degrado angosciante. Le strade sono ingombre di camion parcheggiati nonostante i tanti posti auto liberi, i marciapiedi sono sporchi e infestati da erbaccia, i pochi prati incolti, niente fiori e i parcheggi sono pieni di rifiuti. Aree sterrate sono occupate da campane per il vetro e da camion per il trasporto rifiuti. Lungo le recinzioni c'e' di tutto, e non vado oltre pensando ai possibili traffici notturni.

Le zone industriali sono vissute per i lavoratori ed i loro proprietari per buona parte della loro vita, almeno 8 - 10 ore al giorno. Basta andare al lavoro in auto, aria condizionata, paraocchi e comando per l'apertura automatica dei cancelli per non vedere? Perche' non lavorare in un ambiente gradevole e pulito? 

Gerenzano Democratica - Centrosinistra Unito promuoverà il bello anche nelle aree industriali, con marciapiedi e parcheggi puliti, giardini curati e nuovi alberi .

Un marciapiede della zona industriale di Gerenzano: foto scattata in ottobre 2011